CTS, le discoteche possono riaprire

Il Comitato tecnico scientifico dà parere favorevole alla riapertura delle discoteche ma con la capienza al 35% al chiuso e al 50% all’aperto, compreso il personale. Il via libera degli esperti arriva dopo settimane di richieste da parte degli esercenti e anche della politica. Quello delle sale da ballo è praticamente rimasto l’ultimo settore ancora chiuso. Adesso molto probabilmente potrà ripartire dopo l’approvazione del nuovo decreto del governo sull’aumento di capienza di cinema, teatri, sale da concerto e impianti sportivi, che dovrebbe essere approvato nel consiglio dei ministri di giovedì.

IL DECRETO POTREBBE PREVEDERE ANCHE UN AUMENTO DELLA CAPIENZA.

Il suggerimento è quello di partire con cautela, cioè con una capienza molto ridotta, più avanti se il numero dei casi continuerà ad essere ridotto, si potrebbe amplicare la capienza dei locali. Il Cts chiede che ci sia “un meccanismo di registrazione che consenta un eventuale tracciamento e solo in presenza di green pass valido”. L’apertura si può considerare “con una progressiva gradualità anche tenendo conto della necessità di valutare l’impatto delle misure già adottate”. A parte la capienza ridotta, devono essere “presenti impianti di areazione senza ricircolo d’aria”, saranno obbligatori i bicchieri monouso. La mascherina andrà sempre tenuta salvo quando si balla.

- Advertisement -